Emergenza cinghiali, raccolti a rischio

Cinghiali, ma anche caprioli e cervi, spinti dalla fame e dalla sete a causa della siccità, si spostano dai boschi e arrivano nei campi coltivati, danneggiandoli

Non solo cinghiali, anche cervi e caprioli si allontanano dai boschi. Ma i cinghiali possono creare danni molto gravi. Come quelli subiti da Giulio Marioli, coltivatore del Trasimeno, che ha subito la perdita del 30 per cento del raccolto di nocciole. Un problema serio, che avrà ripercussioni importanti anche il prossimo anno.