Ancora fiamme a Guardea

Al lavoro cinque squadre dei Vigili del fuoco, atteso in mattinata un nuovo intervento di mezzi aerei . Spenti i roghi di Nocera Umbra e a Gubbio

Ancora fiamme a Guardea, negli stessi luoghi che già dieci giorni fa erano stati già gravemente interessati da un vasto rogo che aveva bruciato cento ettari di bosco. L'incendio è scoppiato lunedì nel primo pomeriggio e ha richiesto l'intervento di elicotteri dei Vigili del fuoco e dell'Agenzia forestale regionale. In serata, in appoggio alle squadre di Orvieto, Terni, Amelia e Spoleto, sul posto è arrivato anche un Canadair. Le fiamme, sospinte dal vento, hanno raggiunto alcune case ed è stato necessario evacuare alcune decine di turisti che erano ospiti di strutture ricettive della zona. Il sindaco Giampiero Lattanzi conferma l'ipotesi che all'origine del rogo possa esserci la mano dell'uomo. Al lavoro cinque squadre dei Vigili del fuoco, atteso in mattinata un nuovo intervento di mezzi aerei.

Intanto sono tornate a bruciare anche altre zone dell'Umbria. Spenti nella notte altri due incendi di entità rilevante in aree boschive impervie: a Nocera Umbra, dove sono intervenute tre squadre di vigili del fuoco e a Gubbio dove è in corso una perlustrazione da parte dell'Agenzia forestale regionale