Un rifugio contro le discriminazioni

Nascerà a Gualdo Tadino la prima casa per chi viene perseguitato o emarginato per il suo orientamento sessuale

A Gualdo Tadino sono stati donati due appartamenti che diventeranno presto un rifugio per chi subisce discriminazioni a causa del suoi orientamento sessuale. Si chiamerà Pink House ed la prima residenza Lgbtq+ della regione e tra le pochissime in Italia. Giulia Monaldi ne ha parlato con il presidente di Omphalos, Stefano Bucaioni e Pietro Diana del centro anti discriminazioni