In soccorso dei pescatori

Cinquantamila euro stanziati dalla Regione per tamponare l'emergenza Trasimeno, in una delle estati più difficili. Lago quasi un metro e mezzo sotto lo zero idrometrico

Non sono bastate le piogge di agosto per curare il lago Trasimeno, i cui livelli restano eccezionalmente bassi a causa della prolungata siccità di questa estate. L'acqua è 145 centimetri sotto lo zero idrometrico e le barche dei pescatori in molte darsene restano bloccate nel fango. Per tamponare l'emergenza e salvaguardare la filiera della pesca, la Regione ha stanziato 50mila euro per interventi d'urgenza. L'Unione dei comuni del lago così eseguirà drenaggi a Sant'Arcangelo, San Feliciano e Torricella: con un escavatore verrà rimosso il fango per permettere alle imbarcazioni di uscire e ricominciare a pescare. Niente da fare invece, per ora, per la darsena di Panicarola, troppo compromessa e quasi totalmente interrata. Si tratta di un intervento-tampone, non risolutivo, che riporta l'attenzione sul bisogno di azioni mirate a stabilizzare il livello delle acque. La Regione intanto ha finanziato anche altri lavori urgenti. Al comune di Narni sono stati assegnati 70mila euro per il ripristino delle condizioni di sicurezza e per la riapertura della viabilità chiusa a seguito dell'incendio dell'otto agosto scorso. Diecimila euro, invece, sono andati a Montecastrilli per l'acquisto di cisterne per l'approvvigionamento idrico per il bestiame in situazione d'emergenza in due grandi allevamenti zootecnici di suini e bovini. 
E' stato anche disposto, a seguito delle criticità rappresentate dalla Azienda Cooperativa Agricola AGRIGEST in loc. Torre di Picchio, nel Comune di Montecastrilli che ha un allevamento di circa 6.000 suini e dalla Cooperativa Produttori Carne con sede sempre nel Comune di Montecastrilli che ha un allevamento zootecnico di bovini in località Collicello nel Comune di Amelia, lo stanziamento di 10mila euro per poter procedere all'acquisto di cisterne e relativi accessori da destinare all'approvvigionamento idrico per il bestiame in situazioni di emergenza.
di Elisa Marioni