Meloni, tappa a Perugia

Bagno di folla in piazza 4 novembre per la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. Tra i temi affrontati caro energia, lavoro, fisco e meritocrazia

Un palco che neanche a Umbria jazz, la piazza piena come a un concerto: musica di Rino Gaetano, parole di Giorgia Meloni: potrebbe diventare la prima premier donna. La leader di Fratelli d'Italia promette di "ribaltare il Paese come un calzino", con ricette che definisce di "buon senso". A partire dalle bollette da "tagliare subito rinunciando all'extragettito Iva e disaccoppiando le rinnovabili". Bollette e non reddito di cittadinanza, misura "culturalmente sbagliata", dice, da abolire. Spazio al merito. Se le danno del mostro, aggiunge, è perché incrina ciò che chiama "egemonia di potere della sinistra". Priorità, il lavoro. Proposte: aiuti alle aziende che assumono, flat-tax incrementale, meno tasse in busta paga. Infine, sicurezza e lotta alla denatalità che non si contrasta con l'immigrazione incontrollata. Infine, l'appello a non voltarsi dall'altra parte, per "una scelta d'amore e non di rabbia". 
di Andrea Rossini