Capecchi condannato a 16 anni

In primo grado il tribunale di Lima ha giudicato colpevole il fotografo castiglionese Riccardo Capecchi, dal 2019 bloccato in Perù. Era accusato di aver partecipato a un traffico internazionale di droga

Una sentenza durissima che trasforma in calvario l'odissea di Riccardo Capecchi, il fotografo di Castiglione del lago arrestato nel 2019 in Perù con l'accusa di traffico di stupefacenti. Le autorità di Lima hanno trasmesso alla Farnesina il dispositivo della sentenza di primo grado con cui il tribunale ha condannato a 16 anni di reclusione il fotografo umbro. Condannati anche tutti gli altri otto imputanti sei italiani e due peruviani, con condanne che vanno dai 17 ai 16 anni di carcere. Capecchi tornerà davanti ai giudici l'11 ottobre nell'udienza in cui verrà data lettura integrale della sentenza di primo grado. 
di Massimo Solani