Il giudice Rana a processo

Rinviato a giudizio, insieme ad altri sei professionisti, per fatti relativi al periodo in cui era al tribunale fallimentare di Perugia

Corruzione e falso. Sono le accuse per le quali sarà processato il giudice Umberto Rana, all'epoca dei fatti presidente della sezione fallimentare del Tribunale di Perugia e oggi assegnato ad altri incarichi.

Per il giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Firenze, i fatti contestati meritano l'approfondimento dell'aula. Nei confronti del giudice, che respinge tutti gli addebiti, nel frattempo è caduta l'accusa di abuso d'ufficio, perché il fatto non sussiste. Con Rana vanno a giudizio anche sei professionisti, accusati a vario titolo di corruzione o falso, uno solo di entrambi i reati. Scagionati in udienza preliminare, escono invece dal processo, altri quattro indagati.

La prima udienza è fissata per il 12 gennaio 2023, davanti al Tribunale di Firenze, competente per le indagini che coinvolgono magistrati perugini. La procura contesta irregolarità nell'affidamento degli incarichi ai professionisti.

Il servizio di Andrea Rossini