Caro energia. I problemi delle chiese

In difficoltà per i costi energetici e di riscaldamento

a parrocchia di Nostra Signora di Fatima a Gabelletta, Terni, ha l’oratorio con le attività di catechismo, la palestra, la biblioteca parrocchiale, il centro di ascolto della Caritas, le attività per gli adulti. E naturalmente c’è la chiesa da illuminare e riscaldare durante le funzioni. L’impianto di riscaldamento è alimentato a metano. Don Matteo è attento a evitare sprechi, ma gli ambienti sono tanti e i contatori girano. L’importo delle ultime due bollette della luce è il doppio rispetto a prima. 

Parrocchia di sant’Antonio a Narni Scalo. Anche qui la bolletta della luce è raddoppiata nonostante la chiesa sia illuminata da un impianto a led che consuma un terzo. Il riscaldamento è a ventilazione alimentato a gas. Un impianto vecchio e poco efficiente che andrebbe rinnovato.
 

Nel servizio di Antonio Barillari le interviste a Matteo Antonelli, parroco di Nostra Signora di Fatima a Terni e Angelo d'Andrea, parroco di sant'Antonio a Narni Scalo.