Anteprima di Frantoi Aperti

Dal 29 ottobre al 27 novembre tornano gli appuntamenti con le esperienze in frantoio, tra gli olivi, all'aria aperta e nelle piazze dei borghi medievali e delle città d'arte

E' un comparto, anche questo, chiamato a fare i conti con costi energetici raddoppiati se non triplicati e con i maggiori prezzi delle materie prime, quello del vetro per esempio è cresciuto del 25%. E il costo finale, per il consumatore, potrà risentirne. Al di là del valore della produzione, però, il beneficio che l'eccellenza olio dà al territorio umbro va sempre oltre. A partire dall'aspetto promozionale. L'occasione per riflettere su questo e altri aspetti, in attesa di toccare con mano la qualità della raccolta 2022, lo ha dato il fine settimana di anteprima di Frantoi Aperti. Che nella sua 25esima edizione dal 29 ottobre al 27 novembre tornerà a proporre esperienze in frantoio, tra gli olivi, all'aria aperta e nelle piazze dei borghi medievali e delle città d'arte.
 

Nel servizio di Carlo Angeletti, con il montaggio di Francesco Fiocchi, le interviste a Roberta Garibaldi , amministratore delegato Enit e a Paolo Morbidoni, presidente Strada dell'Olio Dop Umbria