Il "Libro bianco" delle infrastrutture

La Camera di Commercio presenta le proposte su cosa migliorare e come per permettere alle imprese di ampliare i mercati

Otto infrastrutture urgenti da realizzare in Umbria. Sono state individuate e messe per iscritto in una sorta di Libro bianco presentato dalla Camera di Commercio regionale.

Opere definite indifferibili per potenziare i collegamenti nazionali e internazionali. Su alcune si sta già lavorando, altre sono solo allo stato progettuale: la stazione Medio Etruria per l'Alta velocità, il potenziamento della ferrovia Orte-Falconara e di quella Perugia-Terontola, la velocizzazione della Orte-Rieti, la superstrada “Due mari”,ovvero la Grosseto-Fano, il completamento del raddoppio Perugia-Ancona, il nodo stradale di Perugia. Una regione mal collegata, secondo gli esperti, soffoca il potenziale delle imprese.

Nel servizio di Francesca Romana Elisei le interviste a Giorgio Mencaroni, Presidente Camera di Commercio Umbria, e Fabrizio Meroni, Project manager Uniontrasporti.