Rilanciare i territori colpiti dal sisma

La maggior parte dei progetti presentati guarda al miglioramento dell'offerta turistica e agroalimentare. Il punto a Norcia

Dare nuovo slancio ai territori feriti dal terremoto del 2016. Consentire alle aziende di riaprire, alla gente di tornare a vivere nel proprio borgo, grazie a progetti innovativi. E' a questo che dovranno servire i 700 milioni del fondo complementare del Pnrr stanziati per il rilancio dei 182 comuni del cratere tramite i bandi del programma Next appennino. A pochi giorni dal termine per la presentazione dei progetti, il 31 ottobre, è stato fatto il punto a Norcia nel corso di un'iniziativa organizzata dal Censis. Collegato via skype, il presidente De Rita. La maggior parte dei progetti presentati guarda al miglioramento dell'offerta turistica e agroalimentare per rispondere ai nuovi bisogni. Un segnale della voglia di famiglie e aziende del territorio di tornare a crescere. Intanto si pensa già alla fase due, con l'obiettivo di dare seguito ai bandi.