Pasquali: Nessuna irregolarità

La richiesta di rinvio a giudizio per il sindaco di Passignano sul Trasimeno. L'udienza preliminare è fissata per il 20 dicembre. Nessun commento ufficiale dai vertici del Pd

Due mesi di tempo per mettere a punto la strategia difensiva, prima dell'udienza preliminare, fissata per il 20 dicembre. Il sindaco di Passignano sul Trasimeno, Sandro Pasquali, accusato di truffa aggravata e continuata, durante le indagini preliminari ha chiesto di essere ascoltato dal Procuratore capo di Perugia Raffaele Cantone. Ha sostenuto che non c'era niente di irregolare nella sua assunzione datata febbraio 2020, come collaboratore part time del gruppo del partito democratico in consiglio regionale, avvenuta quando era già sindaco

Il servizio di Riccardo Milletti, con il montaggio di Valter Pasqualini