Economia umbra tra luci e ombre

Inps: stop alla crescita dell'occupazione e disparità economica tra uomo e donna: ma l'emergenza Covid è ormai alle spalle. Un 2021 in chiaroscuro

Luci e ombre nel rendiconto sociale 2021 dell'Inps, il documento che fotografa la situazione lavorativa, pensionistica ed economica nella nostra regione. L'istituto nazionale di previdenza sociale sottolinea il superamento delle emergenze legate al periodo pandemico, con il ritorno a una situazione di quasi normalità. Nel 2021 le revoche del reddito di cittadinanza effettuate in umbria sono state quasi 1600. Circa 12 mila i nuclei familiari che hanno chiesto il sussidio. La pensione media femminile è la metà di quella maschile. Ci sono nubi all'orizzonte, per la situazione economica e sociale dell'umbria: sembra essersi interrotta la crescita dell'occupazione che ha caratterizzato il 2021.

Nel servizio di Giulia Monaldi, le interviste a Maurizio Emanuele Pizzicaroli, direttore regionale Inps; Ivano Fumanti, presidente regionale Inps; e Luca Ferrucci, docente dell'Università di Perugia.