Una residenza per minori con disagio psichico

A Montecastrilli cura e reinserimento dei ragazzi affidati ai servizi di neuropsichiatria con un approccio innovativo

Il disagio psicologico e psichiatrico di tutta la popolazione ma soprattutto dei giovanissimi è in crescita, un fenomeno che gli esperti evidenziavano già prima della pandemia e del lockdown.

I servizi per dare risposte concrete a ragazzi e famiglie non sembrano essere sufficienti; qualcosa si sta muovendo però. Ha da poco aperto una nuova residenza per minori che può ospitarne 7 tra gli 11 e i 18 anni e si trova a Montecastrilli.

Massimo Solani è andato a vedere e ha intervistato Maurizio Volpini, presidente di "Opportunities for Health", Antonella Romansi, coordinatrice psicoterapeuta, e Pamela Rotondi, psicologa psicoterapeuta