Il giorno dei defunti. Celebrazioni in tutta l'Umbria

Cerimonie ufficiali nei cimiteri di Perugia e Terni alla presenza delle autorità

Nel Giorno dei Morti, si svolgono anche in Umbria le consuete cerimonie in onore dei defunti. A Perugia, c'è stata anzitutto la deposizione di una corona commemorativa presso il Palazzo della Prefettura. Successivamente, rappresentanze delle forze dell'ordine hanno lasciato altre corone di fronte a lapidi e monumenti nel centro storico. Più tardi, presso il cimitero civico di via Enrico Dal Pozzo, le autorità hanno reso omaggio al Monumento ai Caduti di tutte le guerre e ad altri monumenti e tombe significativi, con messa finale ordinata dall'Esercito e celebrata dal vescovo ausiliare Marco Salvi. Al cimitero civico di Terni, invece, il vescovo Francesco Antonio Soddu ha presieduto la liturgia per commemorare tutti i defunti della città, concelebrata con i sacerdoti e svolta alla presenza delle autorità civili e militari e delle associazioni combattentistiche e d'arma. Anche qui è stata deposta una serie di corone. Poi, nel pomeriggio, nel Duomo di Santa Maria Assunta, monsignor Soddu celebrerà una nuova messa, dedicata stavolta al ricordo dei vescovi, dei sacerdoti e dei canonici defunti, con preghiera nella cripta della cattedrale. Stessa cosa, nella cattedrale di San Lorenzo, farà l'arcivescovo di Perugia Ivan Maffeis, con raccoglimento finale davanti alle tombe dei suoi predecessori. Celebrazioni simili anche in molti altri comuni e nelle diocesi umbre.