Vaccinazione antinfluenzale, Umbria in ritardo

Ancora lontano l'obiettivo del 75 per cento di somministrazioni. I pediatri raccomandano la vaccinazione agli under 6

Tra le ultime regioni italiane ad avviare la campagna di vaccinazione antinfluenzale, l'Umbria prova a recuperare il ritardo accumulato e ad avvicinare l'obiettivo di proteggere il 75 percento della popolazione con più di 65 anni. In campo, ora, ci sono anche le farmacie. Da qualche giorno anche i pediatri sono impegnati nella vaccinazione antinfluenzale, raccomandata soprattutto per i bambini fino ai 6 anni.

Nel servizio di Riccardo Milletti, le interviste a Silvia Pagliacci, presidente di Federfarma Perugia, ed a Gianni Di Stefano, segretario della Federazione Medici Pediatri dell'Umbria.