Gubbio corsaro a Pescara

I rossoblu, cinici e concreti, vincono di misura in Abruzzo e si assicurano gli ottavi di finali della Coppa Italia di Serie C

Il Gubbio non si ferma piu e dopo tre successi consecutivi in campionato supera anche il secondo turno di Coppa Italia espugnando 1-0 il campo del Pescara. Una gara, quella dell'Adriatico Cornacchia, sostanzialmente equilibrata, che i rossoblù sono però bravi a fare propria nell'ultimo quarto d'ora sfruttando in modo magistrale una ripartenza con il subentrato Vasquez. All'inizio Braglia opta per un po di turn-over, cosi come Colombo dalla parte opposta. Poche le emozioni. Una punizione di Tupta che sorvola di poco la traversa. Un'imbucata eugubina per Artistico anticipato dall'uscita tempestiva di Sommariva e infine un tentativo dal limite di Delle Monache che non lascia il segno. Tutto qui il primo tempo. La ripresa è un po più frizzate. Si comincia con il Pescara in avanti e con Crecco che impegna a terra Meneghetti. Al quarto d'ora la risposta del Gubbio: punizione di Francofonte che sibila a lato di poco. L'occasione migliore ce l'ha Di Stefano sul primo palo ma Sommariva è pronto alla risposta. Intorno alla mezz'ora i due episodi chiave. Colai al volo stampa la sfera sulla traversa. Gol fallito, poteva fare decisamente di più, gol subito, purché pochi istanti dopo Vasquez dal limite trova la conclusione vincente. Spietata la squadra di Piero Braglia, che nel finale gestisce il vantaggio e guadagna il passaggio del turno, ma la testa va già al big-match di campionato, sabato sul campo del Cesena.