Violenza sulle donne: due episodi a Todi. Arrestato un 42enne

L'uomo è stato denunciato dalla moglie che lo accusa di averla picchiata. Per lei 15 giorni di prognosi

Picchia la moglie che lo rimprovera per essere rincasato troppo tardi. L'aggressione è costata l'arresto al marito, un quarantaduenne perugino che vive a Todi. La donna, in lacrime e con il viso gonfio, infatti, ha afferrato il telefonino e ha chiamato il 112. "Non è la prima volta che prendo le botte", ha raccontato ai carabinieri. Finora, però, non aveva mai denunciato il coniuge. Accompagnata al pronto soccorso è stata medicata e dimessa con una prognosi di quindici giorni. La procura di Spoleto ha disposto il carcere per l'uomo che però è incensurato, e  nel frattempo - dopo la convalida, è tornato in libertà. Seguendo le direttive del comando provinciale di Perugia i carabinieri di Todi hanno anche denunciato a piede libero un trentenne straniero che minacciava di continuo la compagna. La donna, spaventata a morte, è stata collocata, assieme alla figlia, in una struttura protetta. Accanto alla repressione, l'Arma  a tutela delle donne vittime di violenza non solo domestica - fa anche prevenzione partecipando a iniziative e promuovendo incontri con gli studenti in tutta la provincia. Nel Perugino le caserme di Assisi e Spoleto, sedi di Compagnia e altre stazioni dell'Arma, infine, in vista del 25 novembre s'illuminano di arancione, colore simbolo per un mondo senza più violenza di genere. 

Il servizio di Andrea Rossini.