Biga di Monteleone, il Ministero ne acquisisce il docufilm

"L'anello di Grace" di Dario Prosperini ricostruisce la vicenda del trafugamento attraverso le lettere trovate quattro anni fa da Guglielmo Berattino

C'è un nuovo passaggio nel secolare giallo del trafugamento della Biga etrusca di Monteleone. Una delle più grandi opere di artigianato dell'antichità ritrovata 120 anni fa a Monteleone di Spoleto e poi finita al Metropolitan Museum di New york dove si trova tuttora esposta.
Il passaggio stavolta è istituzionale e consiste nell'acquisizione da parte del ministero della Cultura del docufilm "L' anello di Grace", firmato da Dario Prosperini e presentato a Roma nel  settembre scorso.
Prosperini ricostruisce la vicenda del trafugamento della Biga attraverso le lettere trovate quattro anni fa da Guglielmo Berattino. Dalle missive appare evidente che ci fu una trattativa tra un gruppo di trafficanti di opere d'arte - italiani - un intermediario e il direttore del Metropolitan di allora, anche lui italiano. 

Il servizio di Luciana Barbetti