Fermata produttiva e cassa integrazione all'Ast

Arvedi ha deciso uno stop differenziato da reparto a reparto con ripartenza a gennaio a causa del calo delle commesse

Fermata produttiva e cassa integrazione: non è mai sereno il cielo sopra le Acciaierie.  E anche questo dicembre, a Terni, è vissuto con una certa preoccupazione.  Il gruppo Arvedi - proprietario di Ast - ha deciso uno stop differenziato da reparto a reparto con ripartenza a gennaio.
Provvedimento scaturito dal calo delle commesse. 

Nel servizio di Antonello Brughini le interviste a Massimiliano Catini (Fiom Cgil), Emiliano Petralla (Fim Cisl) e Marco Bruni  (Fismic Confsal 9