Riapre la biblioteca degli arconi

Dopo 6 anni di lavori la struttura è stata restituita alla città. Pensata anche per i più piccoli, non sarà luogo di sola lettura

Per ultimare i complessi lavori di restauro ci sono voluti 4 anni, altri 2 per l'allestimento e un investimento di circa 4 milioni di euro. In mezzo cambi di progetti e lunghi strascichi di polemiche. Ora però Perugia e i suoi cittadini tornano ad avere la biblioteca degli Arconi nell'area del cosiddetto sopramuro. Uno spazio culturale e di aggregazione in pieno centro storico. Dentro sale lettura, un'area convegni ed esposizione, un'altra che accoglie le attività per bambini e ragazzi, una sala per l'ascolto di musica e per la visione dei filmati, all'ingresso una vetrina per l'editoria umbra. Il progetto è stato finanziato in gran parte con i fondi del piano di sviluppo e coesione della regione Umbria, 3 milioni di euro, il resto arriva dal fondo europeo di sviluppo regionale e l'importante contributo della Fondazione cassa di risparmio di Perugia. Nel corso dell'inaugurazione il sindaco di Perugia Andrea Romizi ha voluto sottolineare come “il progetto aderisca ad un'idea precisa di città che ora ha in centro un luogo ideale per accogliere bambini e giovani”.

Servizio di Alessandro Buscemi, montaggio Valeria Giulianelli