Emergenza violenza domestica

Centoquaranta denunce per maltrattamenti in ambito famigliare. E' il dato più allarmante che emerge dal bilancio annuale dell'attività dell'Arma dei Carabinieri a Perugia

Oltre 50.000 richieste di soccorso nella sola provincia di Perugia; circa 120.000 persone e oltre 80.000 mezzi controllati.
Numeri da pre-pandemia per l'arma dei carabinieri che ha la capillarità sul territorio la sua forza: ben 65 le stazioni distribuite nella provincia.
E' sopratutto il contrasto alla violenza di genere e la tutela delle vittime vulnerabili che balza all'occhio: nel corso del 2022 sono state ben 140 le denunce per maltrattamenti in ambito famigliare, per atti persecutori e violenze.
L'Arma ha dislocato sul territorio nel 2022 ben 38.500 pattuglie (oltre 100 al giorno) tanto che sul fronte della circolazione stradale 357 sono state le persone deferite per guida sotto l'effetto di alcool e 70 per aver assunto stupefacenti. L'attenzione è poi rivolta al rispetto dell'ambiente, al contrasto della sofisticazione alimentare, alle verifiche ai cantieri e al patrimonio artistico.
C'è poi tutta l'attività investigativa per combattere le organizzazioni criminali.
Il bilancio del comandate provinciale dei Carabinieri di Perugia Stefano Romano nel servizio di Luca Ginetto con il montaggio di Sergio Gisti