"Nel giardino di Clori": lo spettacolo dell'associazione donne operate al seno

L'associazione delle donne operate di tumore al seno porta in scena un nuovo spettacolo al teatro Lyrik di Assisi. Le difficoltà, la lotta con la malattia e la rinascita prendono vita sul palcoscenico.

Salire su un palcoscenico per condividere le difficoltà, superarle e rimettersi in gioco. Non è un semplice laboratorio teatrale, ma un percorso per conoscersi e confrontarsi, quello dell'associazione di donne operate di tumore al seno "Punto Rosa di Assisi", che al Lyrick hanno debuttato con un nuovo spettacolo, "Nel giardino di Clori". Giovani e meno giovani, attrici per una sera, come punto d'arrivo del ciclo di lezioni di recitazione e prossemica a cura della Innuendo Academy di Foligno. 

Il progetto, per la regia di Lorenzo Dionigi con gli abiti di Francesca Tacconi, è un'estensione del copione portato in scena nel 2019, "Siamo noi". Anche questa volta, le donne della onlus, malate, guarite o in via di guarigione, hanno portato in scena se stesse e il proprio vissuto. Tra mitologia e simbolismo, ognuna per raccontarsi ha scelto un fiore, a partire da Clori, la ninfa e dea della primavera. Ne è emerso un inno all'essere femminile, "da sostenere, rispettare e amare". Ed è ciò che fa la onlus Punto rosa. Dal 2009 offre sostegno a donne operate di tumore al seno e ai loro familiari. Con percorsi psicologici, laboratori e raccolte fondi. 

Il servizio di Elisa Marioni.