Arresto di Maximilian Eder, indaga la Procura di Perugia

L'ex tenente-colonnello, rinchiuso in carcere a Capanne, potrebbe essere estradato in Germana entro l'inizio della prossima settimana

Per quali motivi Maximilian Eder si trovava in città? Era soltanto di passaggio oppure doveva incontrare qualcuno? Quale era esattamente lo scopo del suo viaggio? Indaga la Procura di Perugia sulla presenza nel capoluogo umbro da diversi giorni del cittadino tedesco arrestato dalla polizia in un albergo a Ponte San Giovanni, nell'ambito di un'operazione antiterrorismo contro un gruppo di estrema destra che progettava, tra l'altro, un assalto al Bundestag. l'ex tenente-colonnello delle Forze Speciali Militari Tedesche, che potrebbe essere estradato in Germania già all'inizio della prossima settimana, alloggiava da circa una settimana in un albergo; una scelta fatta forse per sfruttare la rete wi-fi della struttura ed eludere controlli diretti sulle proprie reti internet. Secondo le indagini "non avrebbe avuto frequentazioni particolari in luogo". Eder sarebbe uscito dal gruppo di estrema destra con cui aveva progettato di assaltare il parlamento tedesco per poi essere riammesso con il nuovo ruolo di reclutatore. Arrivato dai Balcani, al momento dell'arresto non aveva con sé armi. Non e' escluso che per approfondire le indagini l'autorità giudiziaria italiana si metta in contatto con quella tedesca.

Servizio di Gabriele Salari