Gli esordi umbri della Lollo

Sono legati all'Umbria i primissimi esordi della grande Gina Lollobrigida, appena scomparsa. Nel '44 a Todi interpretò la commedia "Santarellina", a soli 17 anni

Sono legati all'Umbria i primissimi esordi della grande Gina Lollobrigida. Una locandina, 8 settembre 1944, teatro comunale di Todi... e il suo nome al terzo posto fra i personaggi di una commedia brillante in 3 atti dal titolo Santarellina. Per Gina il ruolo di Corinna, prima donna. E del resto prima donna lo sarebbe stata senza dubbio negli anni a venire. Allora di anni ne aveva solo 17,  e secondo la storia narrata dall'attore tuderte Tore Stella nel suo libro "Sotto le ali dell'aquila", fu il padre dell'allora sconosciuta Lollobrigida a rivolgersi proprio a lui dicendo di avere una figlia che cantava canzoni in inglese. Il debutto la sera stessa e poco tempo dopo questa prima commedia che venne interpretata anche un anno più tardi a Monte Castello Vibio. In Umbria tornò molti anni dopo... Le foto d'epoca la mostrano in visita alla Città della domenica a Perugia. Era il 1966 e con sé aveva portato il figlio Milko: in giro per i giochi del parco e poi sul trenino insieme al fondatore, l'imprenditore perugino Mario Spagnoli.
di Federica Becchetti