Pronto soccorso, nuovo regole

Da lunedì cambiano le regole di accesso al pronto soccorso. Dagli attuali quattro codici, si passa a cinque. Un modo per evitare ingressi inutili

Rivoluzione nel sistema di accesso ai pronto soccorso della regione. Da lunedì 9 cambiano le modalità di triage per ottimizzare il flusso dei pazienti grazie a un inquadramento più puntuale delle condizioni cliniche di chi arriva. Dagli attuali quattro codici, rosso giallo verde e bianco, si passa a cinque. Per ogni livello di complessità vengono stabilite le tempistiche. Saranno proprio gli infermieri, che operano in pronto soccorso da almeno 6 mesi e che hanno seguito corsi di formazione sulle nuove modalità, ad assegnare i codici. In questo modo, l'Umbria recepisce la delibera del ministero della Salute del 2019 per ridurre il sovraffollamento e i tempi d'attesa. Il nuovo sistema di triage, che va di pari passo con l'apertura delle case di comunità, dovrebbe servire anche ad arginare gli ingressi inutili in ospedale. I nuovi servizi che verranno attivati sul territorio assicureranno assistenza sanitaria nei casi non urgenti. Nel servizio l'intervista Manuel Monti, direttore del Pronto Soccorso Ospedale Gubbio-Gualdo Tadino
di Elisa Marioni