Elezioni Politiche

In Valle d'Aosta si vota con il sistema maggioritario uninominale

Sia alla Camera che al Senato vince il candidato che prende più voti

Nel servizio una copia facsimile delle schede elettorali che gli elettori valdostani troveranno nei seggi alle prossime elezioni politiche. La scheda di colore giallo è relativa all'elezione del Senato della Repubblica, quella di colore rosa è invece relativa alla Camera dei Deputati. Entrambe le schede contengono i cognomi e i nomi dei candidati collegati ai relativi simboli elettorali. Nel collegio uninominale della Valle d'Aosta, corrispondente all'intero territorio regionale, si eleggono in tutto due parlamentari, ovvero un senatore o una senatrice e un deputato o una deputata. Per il Senato si sono presentati in tutto otto candidati, per la Camera i candidati sono sette. 

La legge elettorale in Valle d'Aosta prevede un sistema maggioritario: questo significa che per entrambi i rami del Parlamento il seggio verrà conquistato dal candidato o dalla candidata che ottiene più voti. Basta cioè avere anche un solo voto in più rispetto a tutti gli altri candidati per risultare eletti. Per essere valido il voto dovrà essere espresso tracciando un solo segno sul rettangolo contenente il contrassegno e il cognome e nome del candidato collegato. Le modalità del voto sono riportate anche nella parte esterna della scheda elettorale.

Anche quest'anno le schede elettorali sono munite di un apposito tagliando anti-frode. Si ricorda che si potrà votare in un'unica giornata, domenica 25 settembre, dalle 7 alle 23. Subito dopo la chiusura dei seggi inizierà lo spoglio delle schede.

Nel servizio l'intervista a Tiziana Vallet, responsabile dell'Ufficio elettorale della Regione.