Acque (reflue) alte in cantina

Un malfunzionamento del sistema fognario ad Aosta

Una telespettatrice ha segnalato ripetuti episodi di riflusso delle acque fognarie nelle cantine di un condominio di Aosta. Per capire come questo sia possibile, e soprattutto quali sono le procedure da seguire, abbiamo interpellato la struttura competente del Comune.

La gestione di un sistema piuttosto articolato quale quello fognario - questa la risposta  del dirigente Marco Framarin -  costituisce un impegno notevole e complesso. 

Episodi come quello lamentato dalla telespettatrice non sono frequenti nella nostra città, anche a seguito di piogge persistenti ed intense. La fognatura è cresciuta insieme alla città; pertanto la rete di lunghezza complessiva di circa 100 km è composta da tubazioni di diversi materiali e diametri e ovviamente diverse pendenze a cui si aggiungono diversi anni di servizio. 

Lo scopo è quello di recapitare al depuratore consortile nel Comune di Brissogne le acque nere e, in caso di pioggia, le acque piovane, per avviarle a depurazione e successiva re-immissione nella Dora Baltea. 

In caso di problemi è necessario riferirsi in primis al proprio Amministratore per il controllo della situazione nella proprietà, non essendo escluso che la causa sia solo interna. 

Qualora tale controllo sia stato eseguito con esito negativo o sia palese la causa dell’allagamento, il cittadino può telefonare ai Vigili del Fuoco (al Numero 112) oppure al Numero Verde del Servizio Idrico (800-362-999) per segnalare il guasto e chiedere l'intervento.

Nel caso specifico oggetto della segnalazione, è stato chiesto l’intervento dell’autospurgo con cui l’Ufficio è convenzionato che ha provveduto a risolvere l’ostruzione temporanea della fognatura comunale.