La Cittadella della Bassa Valle cresce

Aumentano utenza e proposte. La struttura è stata voluta dall'amministrazione regionale per offrire uno spazio di aggregazione in un'area in cui ci sono già stati fenomeni di disagio giovanile

Aperta a fine settembre 2023 per offrire uno spazio di tempo libero qualificato in un'area come la Bassa Valle carente di punti di aggregazione per i giovani, la Cittadella sta funzionando. È aperta tre pomeriggi la settimana. Sorge accanto all'Isiltip, istituto che raccoglie 900 studenti, un'area che ha registrato qualche segnale di disagio giovanile. Nel giorno in cui l'abbiamo visitata c'era anche un gruppo di studenti finlandesi. 

Tutte le attività sono gratuite e ad accesso libero. Ma alla Cittadella non si viene solo per fare, ma innanzitutto per essere ascoltati.