I confini del Monte Bianco

Se ne è parlato in un convegno internazionale, che si è svolto alla Skyway

Un convegno internazionale per parlare del Monte Bianco e della controversia Italia-Francia sui confini. Si è svolto al Pavillon, nella Sala La Verticale di Skyway. E' stato organizzato da Fondazione Courmayeur Mont Blanc, con il patrocinio delle Università della Valle d'Aosta, di Torino, di Trieste, e di Savoie- Mont Blanc nonché della Società Italiana per l'Organizzazione Internazionale - SIOI, Sezione Piemonte-Valle d’Aosta, e del Centro Studi sull’Arco Alpino Occidentale - CSSAAO.  

 Il Convegno, grazie alla collaborazione di studiosi e ricercatori di diverse università italiane e francesi, aveva lo scopo di contribuire a fare chiarezza sul tema, fornendo ai partecipanti una precisa e chiara ricostruzione dei fatti e delle fonti giuridiche, in vista della positiva soluzione del contenzioso. 

Si è voluto anche mettere in luce come il Monte Bianco costituisca un luogo dell’identità europea e un bene comune dell’intera umanità a cui dedicare e rinnovare ogni possibile forma di cooperazione bilaterale e multilaterale per la sua salvaguardia.

In occasione del Convegno saranno presentati gli esiti del progetto di ricerca di diritto internazionale appena pubblicati nel volume “Monte Bianco. La montagna senza confini”.

Nel servizio, le interviste a Michele Vellano, dell'Università di Torino, Philippe Billet, dell'Università di Lyon, e a Roberto Louvin, dell'Università di Trieste.