L'indagine della magistratura contabile

Laurent Viérin: "Incentivi fondamentali per la sopravvivenza dell'agricoltura di montagna"

L'ex presidente ribadisce "bontà e correttezza dell'azione amministrativa" e la natura decennale degli aiuti erogati agli allevatori

"Sono profondamente convinto della bontà e della correttezza della nostra azione amministrativa -assieme a quella dei colleghi- che abbiamo tenuto in piena linea e coerenza con le normative e disposizioni vigenti".

Così l'ex presidente Laurent Viérin commenta l'inchiesta di Corte dei conti e Guardia di finanza sugli aiuti agli allevatori erogati nel periodo 2017-2020 e precisa: "Siamo soprattutto convinti e consapevoli che la nostra agricoltura di montagna necessiti di sostegno e incentivi, fondamentali per la sua sopravvivenza".

Viérin ricorda anche la natura decennale dei contributi, erogati secondo il medesimo iter nel tempo.

L'ipotesi della magistratura contabile è che gli esecutivi -rispettivamente guidati da Viérin e da Nicoletta Spelgatti- abbiano approvato contributi a fondo perduto destinati all'associazione regionale degli allevatori per le rassegne zootecniche, violando degli ordinamenti regionali ed europei. Sotto i riflettori, in particolare, i premi in denaro. L'ammontare dei sostegni controversi sarebbe di 4 milioni di euro.

Sull'indagine, l'ex presidente Spelgatti, oggi senatrice, ribadisce "la scelta politica di destinare fondi agli allevatori, in quanto proprio l'allevamento rappresenta l'ossatura dell'intera economia valdostana".

Arev non è coinvolta direttamente nell'inchiesta, spiega il direttore generale Edy Henriet, che aggiunge: "L'articolo 9 della legge regionale numero 17 del 2017, nel disciplinare gli aiuti erogabili al settore zootecnico, anche per il tramite delle associazioni di allevatori, prevede che essi possano essere attribuiti a sostegno dell'organizzazione o partecipazione a concorsi, rassegne, fiere o esposizioni zootecniche".

In queste ore, Henriet ha predisposto una sorta di 'memoria scritta' del sistema di aiuti e premi agli allevatori, normative regionali e comunitarie alla mano.