Le giornate del Fai di primavera

A Saint-Vincent le visite al sito archeologico della Chiesa di San Vincenzo

Il sito archeologico della Chiesa di San Vincenzo ha una storia del tutto particolare. Viene infatti ritrovato nel 1968 in seguito allo scoppio di un ordigno che uno squilibrato aveva posto in una finestrella dell'abside. In quattro anni di lavori, la Soprintendenza alle Belle arti di Aosta scoprì tracce di affreschi e di mura sotterranee antichissime sotto il pavimento dell'edificio , che documentavano una frequentazione antichissima. 

In questo weekend, il Fai dà la possibilità di visitare il sito all'interno del programma delle giornate di primavera.  

Interviste a Alessandra Fulginiti, capo delegazione Fai Valle d'Aosta, Rodrigue Zoppo, studente dell'École Hôtelière di Châtillon e a Maria Giovanna Casagrande, volontaria di Chiese Aperte.