Ritratti dal crepuscolo

L'Envers di Sophie-Anne Herin

Fino al 16 giugno al Castello Gamba di Châtillon la mostra fotografica di Sophie-Anne Herin "Entre chien et loup"

“Entre chien et loup”, espressione che indica quel momento del crepuscolo in cui non si distingue il lupo dal cane, al calare della notte, in una penombra che diventa simbolo dell'anima. È il titolo scelto dall'artista valdostana Sophie-Anne Herin, per l'esposizione inaugurata al Castello Gamba di Châtillon. Una quarantina, tra foto e opere a tecnica mista, su tela, a collage. Soggetti, l'Envers valdostano in primis, proprio per la sua particolarissima condizione di luce, gli animali di montagna e le tante figure umane, sempre accumunate dall'essere in una fase indefinita.

La mostra sarà visitabile fino al 16 giugno. L'ingresso è compreso nel biglietto del Museo di arte moderna e contemporanea.

Interviste a Sophie-Anne Herin e alla curatrice della mostra, la scrittrice Olga Gambari.