Scialpinismo

Lo spettacolo della MonterosaSkiAlp

Vittoria con record per gli alpini Michele Boscacci e Davide Magnini davanti a Matteo Eydallin e Werner Marti. Al femminile successo per Martina Valmassoi e Claudia Boscacci

30 chilometri, 11 cambi d'assetto, 2800 metri di massacranti salite e poi velocissime discese sulle piste del comprensorio tra le valli di Gressoney e Ayas. La MonterosaSkialp è tornata con quella che ormai è una costante: la neve che come da tradizione ha accompagnato le 90 coppie al via sin dalla partenza rendendo ancora più difficile, ma anche suggestivo il percorso. 

La gara, antipasto di un mese segnato dalle grandi classiche dello scialpinismo, è stata dominata dagli alpini Michele Boscacci e Davide Magnini che in due ore 36 minuti e 32 secondi hanno ritoccato il record del percorso chiudendo davanti all'inedita coppia formata da Matteo Eydallin e lo svizzero Werner Marti. Terzo posto per William Boffelli e Alex Oberbacher davanti ad uno dei protagonisti più attesi, il plurivincitore dell'Utmb Francois D'Haene che ha inaugurato qui, insieme a Gedeon Pochat, un anno che lo vedrà attesissimo concorrente del Tor des Géants. Jacques e Didier Chanoine, quinti, sono stati i migliori della folta pattuglia valdostana che al femminile ha visto anche la bella gara delle “Gresso girls”, Giuditta Turini e Katrin Bieler, seconde alle spalle della veneta Martina Valmassoi e della bergamasca Claudia Boscacci.