Incontro con gli studenti

Mafia: imparare a riconoscerla

23 maggio 1992. Non lontano dallo svincolo per Capaci, 500 chili di tritolo condannano a morte il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro

Per la maggior parte dei ragazzi del Liceo delle scienze umane e scientifico “Regina Maria Adelaide, la strage Capaci è una storia praticamente sconosciuta. Per colmare questo vuoto di conoscenza, Brizio Montinaro, fratello di Antonio il capo della scorta del giudice Falcone, ha deciso di incontrare i giovani delle scuole. A loro vuole raccontare di una mafia ora molto diversa, subdola e meno eclatante, ma ugualmente feroce e pericolosa. L’incontro rientra nell’ambito delle attività di Educazione Civica dell’istituto. Un doveroso esercizio di memoria per aiutare i ragazzi  a riconoscere e combattere la mafia

Nel servizio interviste ad Angelo Garavaglia dell'associazione Agende Rosse, Brizio Montinaro fratello di Antonio Montinaro, capo scorta del giudice Falcone