Per invertire la rotta, comportamenti individuali e scelte sistemiche

Meteo estremo, figlio dei cambiamenti climatici

Il ricercatore valdostano Francesco Giardina: "Negli ultimi duecento anni un livello di riscaldamento globale che non si verificava da oltre 100mila anni"

Le nevicate dello scorso fine settimana, le più abbondanti degli ultimi decenni, rappresentano un fenomeno meteo estremo riconducibile ai cambiamenti climatici.

Ingegnere ambientale laureato al Politecnico di Losanna, il valdostano Francesco Giardina è ricercatore al Politecnico di Zurigo. Disponibilità idrica e vegetazione terrestre sono i suoi ambiti di specializzazione. 

L'ambiente alpino, di fronte alla trasformazione in atto, sta dando segnali contrastanti: da un lato, di resilienza; dall'altro di sofferenza da stress idrico. Per invertire la rotta, sono necessari comportamenti individuali più consapevoli e scelte sistemiche da parte dei decisori politici. 

Nel servizio, l'intervista a Francesco Giardina a Buongiorno regione.