Pubblicità... fuori posto?

Le precisazioni di Aps su un manifesto con l'annuncio di una bevanda alcolica vicino al Serd

Di recente è stata oggetto di dibattito un manifesto con la pubblicità di una bevanda alcoolica affisso nelle vicinanze del Serd, il servizio della Asl che si occupa delle dipendenze, compresa quella dall'alcol.

Abbiamo voluto approfondire se esistano delle linee guida in materia nel regolamento delle affissioni seguito da Aps, l'azienda in-house del Comune di Aosta che si occupa delle affissioni.

Il dirigente di Aps  Fabio Bressan ci ha confermato che l'unica linea guida presente nel regolamento riguarda il gioco d'azzardo, la cui pubblicità è da tempo vietata a livello nazionale sotto qualsiasi forma e che è oggetto anche di una legge regionale. Un divieto di questo tipo non vige invece per le affissioni - ma anche gli annunci pubblicitari in genere - riguardanti le bevande alcoliche.

Gli sponsor che lavorano con Aps scelgono uno o più insiemi di cartelloni, in gergo chiamati "circuiti". Alcuni circuiti comprendono anche, per esempio, il sito posto nei pressi del Serd, ed ecco che si possono verificare dei casi come quello di cui vi abbiamo parlato.