Coppa del mondo

Rimonta da urlo per Federica Brignone

Ad Åre la valdostana ha centrato il successo numero 26 in carriera recuperando oltre un secondo alla campionessa olimpica Hector e 55 centesimi a Lara Gut-Bherami. Un altro capolavoro di una stagione da incorniciare

Non finisce di stupire Federica Brignone in quella che sta sempre più diventando la sua miglior stagione di sempre. Con una rimonta pazzesca dopo il terzo posto della prima manche, la valdostana ha recuperato oltre un secondo alla campionessa olimpica Sara Hector e 55 centesimi alla svizzera Lara Gut-Bherami per la vittoria numero 26 in carriera. Un successo che costringe l'elvetica, distante ora 95 punti nella classifica di specialità, ad aspettare sino all'ultimo gigante per festeggiare la coppa mentre nella generale, dove sono prima e seconda, il distacco è sceso a 286 punti. Ne mancano appena dieci all'azzurra per raggiungere il suo stesso record, stabilito nella trionfale stagione 2019-2020. Sono 67 adesso i podi in coppa del Mondo, con il primo successo sulla pista svedese dove era già salita tre volte sul podio.