Il Traforo chiude ancora

Annunciato l'avvio di nuovi lavori di manutenzione tra aprile e giugno e lo stop alla circolazione notturna per 32 giorni infrasettimanali

Nuove chiusure in vista al traforo del Monte Bianco. Tra l’8 aprile e il 18 giugno i lavori di risanamento dell’impalcato stradale nel tratto centrale della galleria comporteranno lo stop alla circolazione nei giorni infrasettimanali, tra le 19.00 e le 7.30 del mattino. Il 20 giugno l’interruzione si protrarrà per trenta ore.

L’obiettivo dell’organismo italo-francese che gestisce il tunnel è minimizzare l’impatto sul turismo. Il periodo primaverile è stato scelto per evitare di influenzare l’ultima parte della stagione invernale e l’inizio di quella estiva. Inoltre, non sono previste chiusure nei weekend, in coincidenza dei ponti e nelle giornate festive infrasettimanali.

Il risanamento consiste nella sostituzione degli elementi di impalcato che sostengono la carreggiata, al di sotto dei quali sono presenti i canali di ventilazione. La necessità di un intervento è emersa grazie alle consuete attività di monitoraggio. Già nel 2018 è stata riammodernata la prima porzione, sempre adottando la tecnica delle chiusure primaverili.

Dopo lo stop totale alla circolazione scattata lo scorso autunno, i lavori sono già in fase avanzata: le 32 chiusure notturne previste nel 2024 serviranno a risanare gli ultimi 240 metri di galleria. Secondo le due società concessionarie, il metodo è ormai collaudato e garantisce sia la circolazione dei veicoli di giorno sia la sicurezza del personale di cantiere.

L’intervento costerà sei milioni di euro, equamente ripartiti tra la società italiana e la sua omologa francese. La spesa complessiva, però, è molto più alta: tra il 2018 e il 2024 sono stati investiti 60 milioni. In tutto saranno risanati circa 1.700 metri lineari di galleria.