Elettrificazione, c'è il cronoprogramma

RFI afferma di aver inviato in Regione il calendario dei lavori. Primi cantieri a Verrès e Donnas

Le ruspe le vedremo in movimento a maggio,giugno. Ma in bassa Valle sono stati allestiti i primi cantieri per l'elettrificazione dei 66 chilometri della linea ferroviaria Ivrea-Aosta. A Verrès quello base con il villaggio degli operai, da cui partiranno le maestranze per effettuare i lavori sulla linea. Ne verrà creato uno anche ad Aosta prima dell'estate.

A Donnas è stata delimitata l'area che ospiterà una delle cosiddette sottostazioni elettriche, cuore pulsante della nuova linea, dove avverrà la conversione e distribuzione dell'energia. Le altre saranno a Châtillon e ad Aosta.

Intanto Rete Ferroviaria italiana fa sapere di aver inviato, come richiesto, all'Assessorato regionale ai Trasporti il cronoprogramma dei lavori. L'urgenza di ricevere da Rfi un piano aggiornato era stata ribadita da Luigi Bertschy una decina di giorni fa in Consiglio Valle, rispondendo a un'interpellanza di Progetto civico progressista. Il tema non è all'ordine del giorno nella sessione di questa settimana.

I lavori dovrebbero chiudersi comunque a giugno 2026, perché ci sia il tempo di realizzare i collaudi nella seconda parte dell'anno e rispettare i tempi previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Sarà invece affrontata in Consiglio la questione dell'uso dei treni bimodali, di proprietà della Regione, su altre tratte ferroviarie. Con un'interrogazione la Lega chiede se ci siano stati accordi specifici con Trenitalia.