Veneto
18 Dicembre 2018 Aggiornato alle 18:32
Salute

Riguarda un paziente trevigiano operato al cuore fra il 2010 e il 2017

Batterio Killer. A Treviso nuovo caso sospetto di infezione da "Chimaera"

La direzione del ministero della sanità sollecita il controllo di oltre 200 macchinari in Italia
Credits © Google common use Una sala operatoria
Una sala operatoria
Il terzo caso di Chimera è al Ca' Foncello di Treviso
C'è un terzo caso sospetto di infezione da batterio Chimera riguardante un paziente trevigiano sottoposto a intervento chirurgico al cuore fra il 2010 e il 2017. Il caso è emerso in seguito alle verifiche portate avanti dall'ambulatorio aperto dalla Usl della Marca nell'unità di Malattie infettive dell'ospedale Ca' Foncello.

Quaranta richieste al giorno, al momento non ci sono altri casi evidenti di infezioni
''Rispondiamo a quaranta pazienti al giorno - spiega Roberto Rigoli, direttore dell'unità di Microbiologia della struttura trevigiana - e al momento non sono emersi sospetti reali di infezioni. Per massima prudenza abbiamo deciso di sottoporre tre pazienti a screening specifico, ma ci aspettiamo che tutti gli accertamenti diano esito negativo''.

218 macchinari a rischio infezioni da controllare in tutta Italia
Secondo il ministero della Salute, sono 218 i macchinari a rischio infezioni da controllare in tutta Italia. 

Potrebbero interessarti anche...

Altri articoli da Salute