Veneto
18 Dicembre 2018 Aggiornato alle 18:32
Cronaca

L'accusa è di frode fiscale. L'operazione denominata Lucky Flats

Bassano del Grappa, quattro cartiere nel mirino della Finanza

Rilevate fatture per operazioni inesistenti per circa 4,6 milioni di euro
Credits © Guardia di Finanza Vicenza La Guardia di Finanza nel corso dell'operazione
La Guardia di Finanza nel corso dell'operazione
Quattro società "cartiere" sono finite nel mirino della Guardia di Finanza di Bassano del Grappa (Vicenza).
L’operazione economico-finanziaria denominata Lucky Flats.
Due gli organizzatori della frode fiscale, con ruoli di soci occulti nonché amministratori di fatto: un 48enne bassanese e un 52enne trevigiano di Riese Pio X.
Rilevate fatture per operazioni inesistenti per circa 4,6 milioni emesse nei confronti di imprese del nord Italia.
Le quattro imprese prive di capacità operativa avrebbero evaso Iva per quasi 800.000 e non versato IVA dichiarata per circa 130.000. L'operazione Lucky Flats aveva permesso di sequestrare un ingente patrimonio.
I finanzieri del Comando Provinciale di Vicenza sono concentrati sui soggetti che hanno beneficiato, nelle proprie dichiarazioni, delle fatture false emesse dalle cartiere.

Potrebbero interessarti anche...

Altri articoli da Cronaca