Cronaca

Il ragazzo era arrivato in Italia dalla Libia nel 2016 su un barcone

Padova, giovane immigrato si getta nel Brenta per salvare un uomo

Il 21enne senegalese non ha esitato a tuffarsi nell'acqua gelida. L'uomo recuperato, un 68enne, è stato ricoverato in gravi condizioni
Credits © Ansa La cronaca di Antonello Profita
La cronaca di Antonello Profita
Si è gettato nelle gelide acque del Brenta per salvare un 68enne che si era buttato nel fiume per compiere un gesto autolesionistico. Protagonista del gesto un ragazzo di origine senegalese di 21 anni, che era giunto nel nostro Paese dalla Libia nel 2016 a bordo di un barcone. Era stato ospite del Centro di accoglienza di Bagnoli e ora ha un regolare contratto di lavoro a Limena, nel padovano.

Mentre si stava recando al lavoro ha sentito le urla di una giovane donna che aveva appena visto l'uomo gettarsi da una pensilina sopra il Brenta che collega il comune di Padova a quello di Cadoneghe. Senza attendere l'arrivo dei soccorritori il 21enne si è tolto i vestiti, si è buttato in acqua, ed è riuscito a riportarlo a riva. Ora il 68enne si trova in gravissime condizioni in ospedale, buono invece lo stato di salute del migrante. (Fonte Ansa)


è riuscito a riportarlo a riva e a consegnarlo nelle mani dei soccorritori

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca