Cronaca

Il commissario Luca Zaia: "Già avviati interventi per quasi 468 milioni"

La ricostruzione post-Vaia. Cantieri e decreti. Il Veneto al lavoro

A un anno dalla tempesta la conferenza stampa a Palazzo Balbi. Il racconto di quando decise di chiudere le scuole. "Avrebbe potuto essere una strage"
Credits © Marco Madini La conferenza stampa del presidente del Veneto Luca Zaia, Commissario per la Protezione Civile
La conferenza stampa del presidente del Veneto Luca Zaia, Commissario per la Protezione Civile
A palazzo Balbi, sede della Giunta Regionale, a Venezia, la conferenza stampa del presidente del Veneto Luca Zaia, Commissario Delegato per la Protezione Civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici di un anno fa. Presentato il bilancio dell'attività commissariale, alla presenza del Direttore Generale del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale Angelo Borrelli, e del Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Fabio Dattilo. 

Già avviati lavori per 467 milioni 910 mila euro
"Abbiamo portato in cantiere lavori per 467 milioni 910 mila euro. Sono 1746 i cantieri già aperti. Ho firmato 1000 decreti", così ha iniziato il suo resoconto di un anno di lavori post Vaia il presidente della Regione e commissario Luca Zaia. Da Roma infatti sono stati stanziati, per il maltempo dell'autunno del 2018 che colpì anche altre regioni, in totale 3 miliardi 145 milioni di euro. Il 30 per cento destinati al Veneto.

"Grazie anche al lavoro di 115 sindaci"
"Abbiamo affrontato in montagna i primi interventi che sono stati su 28 mila ettari di bosco rasi al suolo. Abbiamo aperto in questo anno 1746 cantieri per un controvalore gia' appaltato di 467 milioni di euro grazie anche al lavoro di 115 sindaci". Cosi' ha proseguito il governatore facendo un bilancio degli interventi messi in atto ad un anno dalla tempesta 

Un modello innovativo: delegare e distribuire da subito le risorse
Ho introdotto un modello innovativo - ha aggiunto - che e' quello di delegare tanto al territorio e di distribuire, da subito, le risorse e i risultati si vedono. Dall'altra parte la prevenzione va fatta e si deve continuare a farla. Abbiamo 2,5-3 mln di euro di investimento per la prevenzione. Abbiamo circa un miliardo di euro di risorse previste in 3 anni. La prima tranche e' gia' arrivata ed e' gia' stata tutta investita e tradotta in 1746 cantieri. Abbiamo 68 mln di euro previsti dall'Europa e ovviamente chiederemo ancora risorse a Roma, considerato che questo territorio e' delicato e va salvaguardato".

Zaia: "Feci chiudere le scuole. Avrebbe potuto essere una strage"
Durante il suo discorso Luca Zaia ha parlato di numeri e interventi sul territorio ma non solo. Ha ricordato anche quando, assumendosene la responsabilità, decise (era il 28 ottobre e le previsioni meteo Arpav erano nefaste) di chiudere tutte le scuole della regione. Alla luce di quanto accaduto il 29 ottobre, con le raffiche di vento arrivate fino anche a 192 chilometri l'ora, fu una decisione fondamentale. "Avrebbe potuto essere una strage". "Se fosse arrivata una ventata d'aria che spostava la perturbazione, ora mi sarebbe contestato il procurato allarme o piuttosto del danno erariale o interruzione di pubblico servizio". "La verita'- ha proseguito Zaia - e' che bisogna saper sempre salvaguardare la vita dei cittadini e, se tornassi indietro, lo rifarei".

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca