Cronaca

Immediati i soccorsi, ma per il lavoratore non c'era più nulla da fare

Tragedia a Cavaion Veronese: operaio muore folgorato mentre pota le piante

La dinamica dell'infortunio è al vaglio dei carabinieri
Credits © Carabinieri di Verona I carabinieri sul luogo della tragedia
I carabinieri sul luogo della tragedia
Stava lavorando alla potatura di alcune piante secolari quando ha toccato i fili dell'alta tensione, rimanendone folgorato. Walter Gaspari, 46 anni artigiano, è morto così all'interno di un podere a Cavaion, nell'entroterra gardesano veronese. Inutili i soccorsi: la scarica elettrica non gli ha concesso scampo. L'artigiano era lui stesso titolare della ditta specializzata in lavori di giardinaggio che lavorava all'interno della villa.

Secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri l'uomo si sarebbe aiutato con un carrello elevatore per arrivare all'apice delle querce sulla quali stava lavorando. In quel punto i fili elettrici corrono piuttosto bassi, il contatto è stato fatale.

Sul posto dell'incidente, oltre ai Vigili del Fuoco e ai Carabinieri, anche i tecnici dello Spisal per verificare se tutte le misure di sicurezza siano state rispettate e per ricostruire la dinamica dei fatti. Walter Gaspari, che abitava a Lazise, lascia la compagna e una figlia.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca