Veneto
13 Aprile 2021 Aggiornato alle 06:55
Cronaca

Si cerca la fonte di esposizione, quindi il caso indice

Coronavirus: "In Veneto quadro in evoluzione. Evitare le aggregazioni"

La dirigente di malattie infettive della Regione Francesca Russo: "Stare in uno stato di attenzione di evitare, dov'è possibile, le aggregazioni"
Credits © Ansa Un laboratorio di ricerca
Un laboratorio di ricerca
"Il quadro epidemiologico è in evoluzione e dipende molto dal lavoro che stanno facendo i dipartimenti di indagine epidemiologica sia per capire qual è stata la fonte di esposizione, quindi il caso indice, sia per capire come modulare le osservazione che diamo". Lo ha spiegato la dirigente del reparto malattie infettive della Regione Veneto Francesca Russo la quale ha spiegato che "le osservazioni che abbiamo dato al Comune di Mira, dove un cittadino è ora ricoverato in rianimazione, e a tutti gli altri Comuni veneti, sono quelle di stare in uno stato di attenzione di evitare, dov'è possibile, le aggregazioni. Per il resto si seguano le prescrizioni standard. L'Istituto Superiore della Sanità - ha aggiunto - ha pubblicato un decalogo, che si trova anche nel sito della Regione Veneto, dove si spiega benissimo che cosa bisogna fare per evitare le infezioni. A questo - ha sottolineato - abbiamo aggiunto che in tutti i punti vendita, negozi, supermercati, palestre eccetera siano disponibili  le soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani perchè questa è la principale misura che limita l'infezione. I Comuni - ha concluso - avranno il supporto delle aziende Ussl per predisporre questo tipo di soluzione. Al momento stiamo aspettando le indicazioni dal ministero"

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca