Veneto
12 Aprile 2021 Aggiornato alle 20:03
Cronaca

A Longarone (BL) e Martignacco (UD)

Lavoratori in sciopero negli stabilimenti Safilo

La protesta contro la decisione dell'azienda di continuare la produzione nonostante l'attuale emergenza sanitaria.
di Giorgio Bonomi. Il servizio è di Antonello Profita
Credits © ANSA/ US STAMPA SAFILO Un operaio al lavoro su un paio di occhiali in un laboratorio della Safilo
Un operaio al lavoro su un paio di occhiali in un laboratorio della Safilo
E' in corso negli stabilimenti di Longarone (Belluno) e Martignacco (Udine) lo sciopero di 8 ore dei lavoratori Safilo, indetto ieri dalle sigle sindacali Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil, a seguito della decisione dell'azienda di continuare la produzione nonostante l'emergenza sanitaria portata dal coronavirus.

"Chiudere per mettere in sicurezza gli stabilimenti"
"E' vero che il codice dell'azienda permetterebbe di lavorare, per l'occhialeria da vista - spiega Andrea Modotto, segretario della Filctem-Cgil Fvg - ma ci sono altre grandi aziende del settore che, alla luce dell'attuale situazione, hanno deciso di chiudere per mettere in sicurezza gli stabilimenti".
Nello stabilimento friulano i dipendenti sono preoccupati anche per la chiusura definitiva dell'impianto, prevista per luglio secondo gli accordi siglati nei giorni scorsi tra azienda e sindacati.
Domani, salvo novità, l'attività dovrebbe riprendere in entrambi i siti produttivi.

Sciopero anche a Santa Maria di Sala (VE)
Lo sciopero è stato indetto per la giornata di oggi, anche se non in maniera unitaria, anche nello stabilimento Safilo di Santa Maria di Sala (Venezia).

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Cronaca