Veneto
14 Aprile 2021 Aggiornato alle 19:05
Salute

L'emergenza

15.000 tra mascherine, tute e occhiali donate dalla Cina a Treviso

I dispositivi forniti dalla provincia dello Shaanxi, gemellata da oltre 30 anni con la Marca trevigiana
di Giorgio Bonomi
Credits © Provincia di Treviso Dalla Cina al Veneto
Dalla Cina al Veneto
La provincia cinese dello Shaanxi, da anni ormai gemellata con la Provincia di Treviso, ha donato oltre 15.000 dotazioni mediche per aiutare i cittadini della Marca ad affrontare l'emergenza coronavirus.
Si tratta di 10.000 mascherine mediche, 990 tute mediche protettive, 1.000 mascherine N95, 400 paia di occhiali medici protettivi e 2.000 schermi medici protettivi per il viso.
Tutti i prodotti sono certificati e sono già arrivati alla sede della Provincia che, a breve, provvederà alla consegna.

"Un aiuto concreto a chi deve lavorare sul campo"
“E' proprio vero che gli amici si vedono nel... momento del bisogno", ha dichiarato Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso. "Voglio ringraziare a nome di tutti i cittadini trevigiani il governatore dello Shaanxi, Liu Guozhong e la comunità della sua popolosa Provincia. Anche se la distanza chilometrica è tanta, sentiamo la vicinanza e la donazione arrivata è davvero preziosa, perchè è un aiuto concreto a chi deve lavorare sul campo per fronteggiare l'emergenza. Credo sia significativo che il nostro gemellaggio unisca nella solidarietà due territori colpiti dal Covid-19, quello cinese e quello italiano. Ora, ci muoveremo per distribuire il prima possibile il materiale medico”.

Due regioni in contatto da oltre 30 anni
Lo Shaanxi è una regione nord-occidentale della Cina, punto di partenza della Via della seta che conduce in Europa, Arabia e Africa. I rapporti con la Provincia di Treviso sono stati avviati nel 1987 mentre nel luglio del 2006 è stato firmato il Protocollo di Intesa per la Cooperazione su più fronti. 

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Salute