Veneto
18 Aprile 2021 Aggiornato alle 00:13
Salute

Ancora 7 morti nella notte

Coronavirus Veneto: frenano i contagi, giù i ricoveri in terapia intensiva

144 casi di positività in più da ieri pomeriggio, è l'aumento più limitato degli ultimi giorni
Credits © Ansa/Claudio Peri Una terapia intensiva
Una terapia intensiva
I casi di contagio da coronavirus in Veneto salgono a 14.432, ma si tratta dell'aumento più limitato degli ultimi giorni, solo 144 casi in più rispetto al bollettino di ieri pomeriggio alle 17. Si registra un calo di sette unità nel numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva, ma anche 7 nuovi decessi nella notte. Sono i dati principali dell'ultimo bollettino diffuso dalla Regione nella mattinata di martedì 14 aprile.

Frenano i nuovi contagi a Verona
L'aumento di 144 casi rispetto all'ultimo bollettino evidenzia la frenata dei nuovi positivi a Verona, dove negli ultimi giorni si era registrato il maggior aumento dei contagi, mentre se ne segnalano 49 in più a Treviso e 37 in più a Padova. Dei 14.432 casi, gli attualmente positivi sono 10.736, mentre i pazienti negativizzati virologici (ovvero "guariti" dai trattamenti dei medici) salgono a 2.790.
Scende invece a 17.931 il numero dei soggetti in isolamento domiciliare (ovvero i casi non gravi oppure asintomatici e i loro contatti).

Nessun nuovo ricovero in terapia intensiva
Scende ancora il numero dei ricoveri in terapia intensiva: 7 in meno rispetto al dato di ieri pomeriggio, per un totale di 233 pazienti ricoverati. Aumentano invece i casi in area non critica: + 7 rispetto all'ultimo bollettino, per un totale di 1.427. Il numero complessivo dei pazienti dimessi dall'inizio del contagio è di 1.743 persone.

800 morti negli ospedali dall'inizio del contagio, 7 questa notte
I 7 nuovi decessi registrati nella notte portano a 800 il numero complessivo dei morti per Covid-19 nelle strutture ospedaliere, su un totale di 906. 
2 pazienti sono morti all'Azienda ospedaliera di Padova, uno ciascuno invece nelle seguenti strutture: gli ospedali di Oderzo, Vittorio Veneto e Montebelluna nel trevigiano, gli ospedali di Legnano e Villafranca nel veronese.
Resta invariato rispetto all'ultimo bollettino il numero dei decessi (17) finora avvenuti nelle strutture territoriali dove sono stati trasferiti alcuni pazienti dagli ospedali per acuti. In queste strutture rispetto a ieri pomeriggio un altro paziente è stato dimesso, il 57esimo, mentre ne restano ricoverati 153.

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Salute