Veneto
14 Aprile 2021 Aggiornato alle 19:05
Salute

Le nuove disposizioni valide da lunedì 4 maggio

Fase due, si parte. Scarica la nuova ordinanza della Regione Veneto

Riaprono le fabbriche. Riprenderanno i treni. Rigore sulle mascherine. Sì a impianti sportivi a porte chiuse.
Credits © Massimo Zennaro Tgr Veneto Il servizio di Massimo Zennaro
Il servizio di Massimo Zennaro
Sport e allenamenti a porte chiuse e nel rispetto di due metri di distanza tra gli atleti spostamenti consentiti nelle seconde case per manutenzioni; mascherine e guanti (o gel igienizzante) obbligatori per qualsiasi uscita; trasporti pubblici con 'droplet' garantito. Sono questi alcuni dei punti contenuti nella nuova ordinanza siglata oggi dal presidente della Regione Veneto Luca Zaia.

"Siamo in linea col Dpcm"
"La nostra ordinanza è assolutamente in linea con i dettati del Dpcm - ha detto Zaia nel corso del punto stampa a Marghera, nella sede della Protezione Civile - Va nella direzione della tutela della salute dei cittadini ed è dentro i limiti delle norme nazionali".

"Se i numeri del contagio salgono si richiude"
"Bisogna che nei prossimi 10 giorni i numeri dei ricoveri e delle terapie intensive non risalgano altrimenti si richiude, si torna alla casella di partenza. Se il contagio partisse di nuovo sarebbe una tragedia. Non può essere che l'incoscienza di pochi comprometta la libertà di tutti gli altri".

L'ordinanza
Nel concreto si tratta di una conferma dell'ordinanza esistente con qualche modifica. Innanzitutto sarà consentivo l'allenamento individuale negli impianti sportivi, a porte chiuse, per gli atleti professionisti e non professionisti, mantenendo il distanziamento di 2 metri tra loro ed evitando assembramenti. Confermata la capienza di un terzo dei posti disponibili negli autobus e della metà nei treni, elemento perfettamente in linea con le disposizioni nazionali e con quanto già comunicato dalla Regione Veneto che ha attivato, in vista di lunedì, il 53% dei treni regionali esistenti. Confermati gli spostamenti verso le seconde case nel territorio regionale, ma solo per manutenzioni urgenti. 

La tabella realizzata da Massimo Serena
Ordinanza regione Veneto 3 maggio 2020

					

Potrebbero interessarti anche...


					

Altri articoli da Salute